2016 Ecografo elastografo per ricerca tumore tiroide

Ai poliambulatori dell'ospedale di Guastalla, è stato consegnato un nuovo ecografo donato dall’Associazione prevenzione tumori. Lo strumento, un ecografo General Electrics di ultima generazione, è equipaggiato con una sonda lineare multifrequenza a banda larga ed è dotato di sofisticati sistemi di processazione dei dati che consentono di ottenere immagini di ottima qualità; in particolare il suo utilizzo risulterà funzionale per l'esecuzione di agoaspirati ecoguidati. Inoltre, per lo specifico impiego di diagnostica tiroidea al quale è destinato, lo strumento è dotato di un software che consente di eseguire un esame sono-elastografico, di particolare utilità nella valutazione dei noduli tiroidei.
La donazione si inserisce all’interno del progetto DARDO (Diminuire l'Attesa nella Raccolta di Diagnosi Oncologiche), nato nel 2006 per offrire una modalità sperimentata ed efficace nella risposta rapida al problema della diagnostica dei noduli tiroidei, unendo la facilità di accesso (accesso diretto con richiesta del curante senza prenotazione) alla rapidità di esecuzione (visita, ecografia, eventuale prelievo per esame citologico con consegna del referto estemporaneo in circa due ore). Dai 242 accessi nel primo anno, con un solo endocrinologo per 4 ore alla settimana, si è arrivati ai 1.200 – 1400 accessi attuali, sviluppati 25 ore settimanali da 3 specialisti in contemporanea.
 
La procedura “tutto in una mattina” costituisce un filo diretto che, con un solo accesso Cup, consente la consegna diretta dell'esito al paziente che non necessariamente sarà sottoposto ad agoaspirato ma che avrà una precisa definizione delle modalità di monitoraggio del problema nel tempo.Il costo dell'apparecchiatura, completa di stampante, è di 34.000 euro ed è stato coperto interamente dall’Associazione prevenzione tumori di Guastalla.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto