Il Sistema Sanitario negli U.S.A.

Mentre nella quasi totalità dei Paesi Europei la Sanità è un diritto garantito da leggi nazionali alla totalità della popolazione, negli U.S.A. lo stesso diritto si basa essenzialmente su criteri privatistici.
Negli Stati Uniti il cittadino può curarsi solo se ha preventivamente stipulato un contratto assicurativo, che può essere accettato o rifiutato sia dal medico curante che dall’ospedale, oppure ha il denaro sufficiente a far fronte ai costi delle visite, dell’intervento operatorio e del ricovero.
Il “medicaid” introdotto nel 1965 dal Presidente Lyndon Johnson e poi modificato dal presidente Barack Obama, aiuta le famiglie a basso reddito non a sostenere i costi sanitari ma i costi “assicurativi”.
E’ finanziato dal Governo Federale, ma è gestito dai singoli Stati. La base filosofica resta di natura “privatistica” anche se ai provvedimenti di aiuto sono state chiamate anche le imprese con più di 50 dipendenti.
 
E' essenziale per il cittadino sottoscrivere una polizza assicurativa.
Due esempi pratici: da noi per la scelta del medico di base ci si reca al CUP e si sceglie il medico fra quelli liberi e non contingentati, uno qualsiasi, per conoscenza, per amicizia, per fiducia.
Negli USA tutti i medici sono liberi professionisti; ci si reca nei loro ambulatori ove si devono riempire diversi moduli e si può essere accettati o rifiutati a seconda della compagnia assicurativa con la quale abbiamo stipulato il contratto.
Secondo esempio: si viene ricoverati in ospedale.
Gli esami clinici seguono tabelle parametrate con le compagnie assicurative. Se sono ricomprese bene, ma se non lo sono, o paga il malato-paziente o la sua famiglia o altrimenti non vengono eseguiti.
Stessa cosa per gli interventi chirurgici o di ricovero. Guai poi ammalarsi di tumori.Un consiglio pratico per tutti: se vi recate negli USA, anche solo per turismo, fate preventivamente una robusta polizza assicurativa a copertura di eventuali spese sanitarie altrimenti sono guai seri.
 
Concludendo: la vera America è qui da noi.
Negli States la sanno raccontare bene ma razzolano male. Si vendono con i lustrini fino a far apparire lucciole per lanterne ma, arrivando al sodo, se ti ammali seriamente, o ti giochi tutto (casa inclusa) o sei spacciato; a meno che tu sia ricco ma molto ricco…….C’è chi si lascia morire per non ridurre la famiglia sul lastrico o perdere casa.
Infine un ulteriore interrogativo: se la compagnia assicurativa adita va in default?
 
Il Presidente
Rag. Luigi Tosi
 
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto